Un'azienda 100% italiana! 

0 Items €0.00

Può la fotografia migliorare la nostra salute mentale?

Recentemente sono stati condotti diversi studi scientifici che hanno evidenziato una forte connessione tra l’arte e gli effetti tangibili sulla salute fisica e psicologica umana.
I risultati sono stati sorprendenti ed è stato dimostrato come la fotografia non solo permetta di esprimere se stessi, ma aiuti anche a mettere a fuoco le esperienze di vita riducendo l’ormone dello stress.

 

Mai sentito parlare del concetto scientifico "Flow"?

 

Conosciuto anche come “ essere nel momento”,  questo flusso mentale è lo stato secondo cui una persona svolge un’attività per cui si immerge completamente  in una sensazione di concentrazione energizzata.

 

Il tempo scompare e diventiamo parte di qualcosa di più grande di noi.

 
L’intero processo fotografico - dalla scelta del soggetto, alle angolazioni, alla luce - richiede una concertazione assoluta, esso stesso è per natura un compito meditativo che porta le persone ad uno stato di equilibrio dei sensi.


Il modo in cui un fotografo riesce a catturare una scena è una forma di espressione assolutamente unica e soggettiva, piena di sfumature e prospettive.

 

Fotoblog_salutementale_4

 © Suzie Larke

 

Un’ immagine è una poesia senza parole

Da questo punto di vista possiamo usare la fotografia come strumento per dare forma al mondo che ci circonda, riflettere i nostri valori e pensieri manifestando il tipo di mondo che percepiamo dentro di noi; la bellezza di quest’arte è proprio la possibilità di concentrarci su ciò che possiamo includere e ciò che possiamo lasciare fuori dall’inquadratura.

Come accennato prima, immergersi in una ricerca creativa è anche un modo scientificamente provato per abbassare i livelli ormonali di stress che a sua volta agiscono su ansia, qualità del sonno ed umore.


Fin dalle prime fasi dello studio fotografico, la macchina allena l’occhio alla ricerca di dettagli e sopratutto di opportunità; che lo si noti o meno, è probabile che si inizi rapidamente a vedere il mondo attraverso questa prospettiva.
La fotografia apre una quantità inesauribile di porte, offrendo l’opportunità di esplorare, viaggiare, sperimentare e far crescere il fotografo stesso; aiutando anche a relazionarsi con luoghi e soggetti diversi insomma una preziosa risorsa per far crescere il proprio equilibrio interiore.

 

attualfotoblog_salutementale_5.jpg

© Tsoku Maela 


La consapevolezza di essere immersi nell’attimo in cui stiamo creando uno scatto è un elemento importante per la salute mentale.
Quando si parla di yoga o di meditazione si fa riferimento a questo stato di coscienza, per i fotografi non è assolutamente da meno perchè la fotografia incoraggia uno stato di attenzione per l’ambiente circostante e per il proprio pensiero.


È come premere un pulsante di pausa per un momento, prendere fiato e concentrare tutta l’attenzione sulla propria esistenza sensoriale, dove la creatività ci apre le porte per affrontare le nostre condizioni interiori e la realtà, per cominciare a trovare ulteriori significati intorno a noi.

 

Guardare il mondo attarverso una macchina fotografica ci aiuta a creare uno spazio per l’introspezione ed un modo di connettersi con il proprio io interiore imparando ad ascoltare invece che ignorare i sussurri dei nostri stati d’essere.

 

 

____________________________________________
Torna in cima